Gestione crisi aziendale e personale

Lo studio si occupa della gestione della crisi aziendale, tramite un’analisi puntuale dei processi aziendali attuali, una valutazione dell’azienda e delle risorse al fine di individuare le criticità, pianificarne la soluzione ed il recupero. Nell’ambito della crisi aziendale, assiste le aziende in relazione alla gestione del personale, fornendo il proprio supporto alle aziende nelle procedure di Cassa integrazione Guadagni (CIG), ordinaria e straordinaria, nella procedura di mobilità, nei contratti di solidarietà e nel ricorso agli ulteriori ammortizzatori sociali previsti dalla normativa vigente.

Senza voler essere esaustivi si riportano qui di seguito alcune informazioni sui principali ammortizzatori sociali e strumenti di gestione dell’esubero del personale.
L’istituto della cassa integrazione guadagni, conosciuto generalmente con l’acronimo CIG, è un ammortizzatore sociale che ha il compito di sostenere le imprese che si trovano in momento di temporanea difficoltà, facendo in modo che esse non debbano sostenere i costi della manodopera non utilizzata nel momento di crisi; la CIG integra infatti la retribuzione persa dai lavoratori a seguito della riduzione dell’orario di lavoro o della sospensione dell’attività, garantendo un legame con l’impresa in funzione della ripresa dell’attività lavorativa.

La cassa integrazione guadagni può essere di due tipologie:
– cassa integrazione guadagni ordinaria: che si applica nei casi di contrazione o sospensione dell’attività produttiva, per situazioni aziendali dovute ad eventi transitori e non imputabili all’imprenditore o agli operai (mancanza di commesse, eventi metereologici, etc.);
– cassa integrazione guadagni straordinaria: si attua nei casi di eventi aziendali strutturali (crisi economiche, ristrutturazioni, riorganizzazioni o conversioni aziendali, fallimenti, etc) con possibile messa in mobilità dei lavoratori coinvolti.

L’istituto della mobilità, disciplinato dalla legge n. 223/1991, è invece uno strumento di gestione degli esuberi della manodopera e presuppone il recesso dal rapporto di lavoro e, quindi, lo stato di disoccupazione del lavoratore.

La messa in mobilità del personale in esubero comporta l’espetamento di una particolare procedura che culmina con il licenziamento dei dipendenti eccedenti, individuati secondo precisi criteri di scelta. Ciò comporta, per l’azienda, l’attivazione di una serie di adempimenti ed il pagamento di determinate somme, mentre i lavoratori acquisiscono il diritto ad essere iscritti nelle liste di mobilità ,con conseguenti agevolazioni per le aziende che li assumeranno, e, nella generalità dei casi, il diritto a percepire, per un determinato periodo di tempo, la relativa indennità di mobilità.

Si tratta pertanto di procedure articolate e complesse che richiedono una particolare esperienza e un’ottima capacità nella gestione delle relazioni umane e dei rapporti sindacali.

Lo studio assiste le aziende nella verifica dell’esistenza dei presupposti di legge per poter accedere a tali ammortizzatori sociali, nelle fasi di consultazione e di contrattazione sindacale, nella stesura dei relativi accordi, negli incontri presso le associazioni di categoria e/o presso i competenti enti pubblici, nella predisposizione e nell’invio di tutta la modulistica e di tutta documentazione necessaria al perfezionamento delle suddette procedure.

request an online consultation or make an appointment

The Studio Legale Guffanti Team is at your disposal for an online highly qualified advice, at a cost of € 60 + IVA, sending us the documents required for the assessment of the case that you mean to submit to our attention. Remember that the online advice is practical and fast. Therefore, you could obtain a legale advice from us (via mail or on Skype studiolegale.guffanti, you will tell us which way you prefer) in very short time.

I agree with terms and conditions.

© Copyright 2012 Studio Legale Guffanti, Partita IVA 02975120136 - All rights reserved